AziendaInvestitoriStampaSostenibilitàLavora con Noi
Wind print logo

Elettromagnetismo

Wind è molto attenta alle tematiche di interesse collettivo, come le problematiche connesse al fenomeno elettromagnetico, comunemente detto “campo elettromagnetico ad alta frequenza”, e legato ai potenziali rischi all’esposizione derivanti dalla diffusione delle sorgenti di campi elettromagnetici.
In Italia, oggi, le leggi in vigore si basano sul principio di precauzione, il che vuol dire evitare o quanto meno ridurre l’esposizione ad un agente esterno che possa creare dubbi sulla sua innocuità.
Wind sta portando avanti una politica che prevede servizi di misura e monitoraggio dei campi elettromagnetici, un continuo aggiornamento tecnologico degli impianti e in collaborazione con enti locali, una corretta pianificazione territoriale. Per le misurazioni, gli operatori, sia interni che esterni a Wind, devono ricorrere a metodologie di campionamento ed analisi che fanno riferimento diretto a disposizioni normative, standard nazionali ed internazionali ed inoltre, tutta la strumentazione impiegata per la sorveglianza viene sottoposta periodicamente a taratura e manutenzione, al fine di assicurare un idoneo livello di qualità dei dati ottenuti.

Monitoraggio Campi Magnetici Real Time

A partire dal 2008 il Consorzio ElaWind in collaborazione con la Scuola Europea delle Telecomunicazioni e il Dipartimento di Scienze Ambientali della Seconda Università di Napoli, ha avviato, limitatamente alla Regione Puglia, il controllo e il monitoraggio dei campi magnetici. 
Il progetto, che ha tenuto conto della localizzazione dei siti Wind, ha individuato oltre 300 siti sensibili nei capoluoghi di provincia pugliesi ed effettuato più di 400 misure di campi magnetici nel territorio interessato con una popolazione residente di oltre un milione di persone. 
Limitatamente ai comuni di Bari e Molfetta è in corso dal 2008 un sistema di monitoraggio continuo i cui risultati sono consultabili in real time da qualsiasi cittadino sul portale web: www.normanresearch.it/puglia.asp